VILLAMAR :Denunciato per atti osceni, si difende: “sono i pantaloni che si sono ristretti”

Un agente di polizia ha notato un giovane in atteggiamento “strano” vicino ad un supermercato. Il giovane sembrava indubbiamente stare procurandosi piacere da solo.

Quando il ragazzo, un venticinquenne di Villamar,  ha visto l’agente che si avvicinava, ha tirato fuori il telefono. In questo modo, quando l’agente gli ha chiesto cosa stesse facendo, ha potuto rispondere “sto chiamando la mia fidanzata”, negando di essere un esibizionista.

 

L’agente non ha potuto fare a meno di fare una seconda domanda: “E perché le penzola il pene fuori dai pantaloni?”. Il ragazzo ha prontamente risposto che la ragione è che gli si erano improvvisamente ristretti i pantaloni.

 

Chiaramente, l’agente non è stato convinto di questa sua spiegazione, ed ha arrestato il giovane per atti osceni. Alla fine il ragazzo ha confessato, ed ha ammesso anche che nei giorni precedenti aveva compiuto degli atti di esibizionismo nella zona.VILLAMAR :Denunciato per atti osceni, si difende: “sono i pantaloni che si sono ristretti”

 

Fonte: VILLAMAR :Denunciato per atti osceni, si difende: “sono i pantaloni che si sono ristretti” su Ultim’Ora Flash

Cosa ne pensi?

Close
Vieni a pescare con noi
Segui il Boccalone su