RAGAZZINE MINORENNI SI PROSTITUISCONO IN CAMBIO DI VITE PER CANDY CRUSH

Sono due insospettabili studentesse di un liceo di Reggio Calabria le due baby squillo al centro dell’inchiesta che ha portato al sequestro di decine di cellulari e al divieto di scaricare app per i minori di 18 anni. Le due ragazzine frequentano entrambe la quarta ginnasio in un liceo della ridente città dei Bronzi. La

Fonte: RAGAZZINE MINORENNI SI PROSTITUISCONO IN CAMBIO DI VITE PER CANDY CRUSH su Libero Giornale