Roma, apre per sbaglio il cassonetto dell’organico e viene sbranato da gang di gabbiani

Roma (Comune Detottizzato) – Ha provato a difendersi con un lungo filo di ferro, il cinquantacinquenne Eroh Ja Malmess, uomo con una trentennale esperienza nel settore dei senza fissa dimora ma che, da quando è stata abolita la povertà, è diventato agli occhi di tutti semplicemente un tipo un po’ eccentrico che ha scelto di vivere in strada e vestirsi casual. La sua giornata era iniziata nel migliore dei modi, si era svegliato, e aveva deciso di festeggiare il lieto evento cercando qualcosa da sgranocchiare in un cassonetto della sua città, Roma, sempre prodiga a riempire di leccornie i propri bidoni e a non ritirarle per giorni.

Ma Malmess, quando ha aperto il cassonetto, ha capito di aver fatto un enorme errore: una squadriglia di gabbiani in assetto da guerra si è avventata in picchiata sul malcapitato con tanto di scie organiche, già segnalate dai complottisti sul web come un chiaro significato di avvelenamento di massa da parte dei poteri forti. Incuranti poi del tifo avverso di piccioni e topi, che hanno persino fondato un sindacato contro i malvagi gabbiani che infestano la capitale, i pennuti hanno colpito ripetutamente l’ex homeless ora eccentrico signore che, trasportato al Pronto Soccorso, è stato medicato con una prognosi di dieci giorni.

Non vorrei fare battute troppo scontate, ma devo dire che in ospedale forse si mangia peggio che in strada“, ha ammesso il malcapitato ex povero.

Non si sono fatte attendere reazioni dal mondo della politica romana e non. La Sindaca Raggi ha annunciato un piano di mondezza differenziata per i gabbiani, in modo da tenerli buoni, con cassonetti di lunga sosta di solo pesce ma con l’esclusione di bastoncini e pangasio che rendono i dolci volatili leggermente irascibili. Mentre il vice premier Salvini, dalla sua breve vacanza, ha dichiarato che sta prendendo in considerazione la creazione di una task force di gabbiani  per garantire la sicurezza dei cittadini dalle incursioni dei rovistatori, per l’occasione ha anche effettuato una diretta Facebook prima di farsi il bagno serale, con una penna di gabbiano su un cappello da alpino.

Il segretario del Pd Zingaretti deplora il comportamento razzista dei pennuti e segnala come solo il Pd sia rimasto fedele alla tradizione delle sane risse da pollaio nel proprio cortile. Fratelli d’Italia ha aperto una campagna d’iscrizione dedicata ma sostituendo alla firma il riconoscimento vocale e il celebre giornalista Vittorio Feltri ha invocato a gran voce l’apertura di una stagione di caccia straordinaria, in città, con impunità totale per eventuali errori se, per caso, a finire sotto i colpi di fucile sia un rom o una persona di colore.

Intanto anche nel mondo della musica si prepara una cover del cavallo di battaglia di Franco Battiato, “Gli uccelli”:

…Aprono le ali
Scendono in picchiata atterrano
Meglio di aeroplani
sui cassonetti romani…

Erroneous & Davide Paolino

Fonte: Roma, apre per sbaglio il cassonetto dell’organico e viene sbranato da gang di gabbiani sul magazine satirico Lercio.it