Greta avverte l’Italia: “Avete già superato il limite di cazzate sostenibili in tutto il 2020”

Pianeta Terra – È rivolto in particolare all’Italia il nuovo preoccupante monito lanciato da Greta Thunberg durante il Summit Internazionale di Climatologia di Röcken. L’attivista svedese ha commentato i dati emersi in uno studio presentato durante i lavori del convegno da una equipe di ricercatori provenienti da tutto il mondo e guidata dagli italiani Federico Guglielmo Nice e Carla M. Porro intitolato: “Analisi sulle percentuali del tasso di influenza nei cambiamenti climatici e nell’incremento della temperatura mondiale direttamente riconducibili alla stupidità cosmica”.

I risultati illustrati dal professor Nice sono impietosi e mettono sotto accusa ancora una volta i paesi più ricchi del pianeta, soltanto negli Stati Uniti si stima un aumento medio decennale di 0,3 gradi causato dalla permanenza alla Casa Bianca del presidente Donald Trump. E proprio contro Trump la Thunberg lancia uno dei suoi strali: “Nell’incentivare ancora un’economia basata sui combustibili fossili l’idiozia del presidente americano ha ormai raggiunto una dimensione paragonabile per volume ed estensione a tre quarti della Groenlandia”.

Greta non risparmia neanche il vecchio continente, dove la diffusa stupidità politica di matrice sovranista, che ha colpito tutti i paesi dell’Unione Europea, incide pesantemente nell’incremento dei cosiddetti ‘fenomeni estremi’: “Le ormai quotidiane piogge di minchiate nazionaliste sulla difesa dei confini e delle tradizioni, provenienti da esponenti come Marine le Pen, Viktor Orbán, Matteo Salvini, Jorg Meuthen, Nigel Farage e da partiti come Alternativa per la Germania (AFD), Partito delle Libertà austriaco (FPÖ), Partito del Popolo Danese (DF), partito dei Veri Finlandesi (PS), Interesse Fiammingo (VB), Partito della Libertà dei Paesi Bassi (PVV) e VOX stanno diluendo la massa corporea delle centinaia di milioni di stronzi che li votano, provocando alluvioni in grado di fare naufragare intere popolazioni in un mare di diarrea”.

Ma è in particolare sulla situazione italiana che la Thunberg punta il dito: “Oltre ai citati problemi europei, il vostro paese soffre di un numero spropositato di stronzate geolocalizzate, come le polemiche sul presepe, sul MES, su Bibbiano, sulle droghe leggere, sulla legittima difesa e sugli ospiti di Sanremo. Gli scienziati hanno stimato che già nella prima settimana di gennaio l’Italia ha superato il limite sostenibile di scemenza relativo a tutto il 2020; le conseguenze saranno un incremento esponenziale dei vortici di cazzate in tutta la penisola, con un probabile picco intorno al mese di giugno, quando si prevede verranno pubblicati i nuovi libri di Diego Fusaro e Alessandro Di Battista

Gianni Zoccheddu

Fonte: Greta avverte l’Italia: “Avete già superato il limite di cazzate sostenibili in tutto il 2020” sul magazine satirico Lercio.it