GoT, sceneggiatore rivela: gli Estranei invadono Westeros per avere 35 stelle di rame al giorno

Approdo del Re – La stagione conclusiva del Trono di Spade è di certo la più attesa di sempre, con milioni di persone pronte a spoilerare ogni puntata agli amici che ancora non l’hanno vista. Molte le domande che attendono una risposta: se Jon Snow lascia Daenerys, dovrà pagare gli alimenti ai draghi? Arya Stark troverà una cura per le sue turbe psicologiche? Gli Estranei chi sono esattamente?

Pare che la risposta all’ultimo quesito sia stata data da uno sceneggiatore della famosa serie invitato al Comicon di Pontida. Dopo aver ingurgitato diversi ettolitri di grappa alle setole di cinghiale, questi si sarebbe lasciato scappare quello che rappresenterebbe un vero e proprio plot twist per l’intera saga: gli Estranei non vorrebbero invadere Westeros per dominarla, bensì per ricevere 35 stelle di rame al giorno, necessarie al proprio sostentamento, perché stanchi di patire il freddo e la fame nelle aride terre dell’estremo Nord.

La seconda metà della stagione, dunque, sarebbe incentrata sulla difficile integrazione fra le popolazioni di Westeros e gli Estranei immigrati, lasciati isolati in centri d’accoglienza con pessime condizioni igieniche nutriti solamente con crackers e tonno. Nessuna pretesa al Trono, dunque, ma soltanto la ricerca di condizioni migliori al di qua della Barriera, costruita nei secoli passati per ragioni puramente razziste.

Se lo sceneggiatore ha detto la verità lo scopriremo soltanto con il prosieguo della stagione in corso, che vi invitiamo a seguire in contemporanea con la messa in onda se non volete cadere vittime degli amici spoileroni.

Andrea Bonechi

Fonte: GoT, sceneggiatore rivela: gli Estranei invadono Westeros per avere 35 stelle di rame al giorno sul magazine satirico Lercio.it