Antonino Cannavacciulo passa il B1 d’italiano

SALIMBACCONATA “Noccredevo di faccela, nossapevo cosa potevano chiedemmi, ma alla fine tutto è andato perimmeglio”. Parole di contentezza e sollievo quelle dello chef Antonino Cannavacciuolo che, in una diretta su Facebook, ha annunciato ai suoi fan di aver superato il test di certificazione del livello B1 d’italiano. Cannavacciuolo avrebbe deciso di sostenere l’esame in vista del nuovo spot della pasta Voiello, brand di cui è già testimonial; pare infatti che Voiello voglia sostituire il vecchio claim tradizionale e casalingo, cioè Voiello, se non la mangi nossai cosa ti perdi, con uno nuovo più moderno ed evoluto, cioè Voiello, se non la mangi non sai cosa ti perdi, il tutto in vista di un riposizionamento strategico che, nel nuovo piano aziendale, mirerebbe a una pronuncia più fluida delle consonanti.

Nonostante la certificazione portata a casa, è lo stesso Cannavacciuolo ad ammettere che la strada per il perfezionamento della lingua è ancora lunga: “Ho passato ittest, sono contento debbiuno, ora punto abbidue, mabbisognerà impegnassi”, ha dichiarato lo chef che, sempre nel corso della diretta Facebook, ha voluto fare un po’ di pratica con i suoi fan, sciorinando proverbi e frasi di uso comune del tipo “Noffare agli altri quello che novvuoi sia fattatè”, “Belloiccolore della babbabietola, bravo Gibberto”, “In questo cadavere in decopposizione maggiato dai topi nossisente iggusto, manca uppoco di croccantezza”.

Tantissimi i complimenti arrivati allo chef stellato da parte dei suoi fan, che stanno letteralmente inondando i suoi profili social. Nello stream dei commenti spiccano anche le felicitazioni di Joe Bastianich, suo amico e collega di Masterchef: “Bravo Antonino, prossima volta andiamo a mignotte parli tu”.

 

Alfonso Biondi

Fonte: Antonino Cannavacciulo passa il B1 d’italiano sul magazine satirico Lercio.it