Abruzzo, pensionata muore e lascia 5 euro a Pippo Civati

Abruzzo, pensionata muore e lascia 5 euro a Pippo Civati

L’AQUILA – La signora Rosaria G., ottantottenne pensionata aquilana ex mignotta del dopolavoro ferroviario scomparsa a causa d’un attacco di cuore avuto dopo aver letto il programma Lega-M5S, in mancanza d’altri eredi avrebbe incaricato l’avvocato Augusto R. di redigere un testamento olografo a favore dell’ex leader di se stesso Pippo Civati.

Secondo le ultime volontà della donna, residente in una tenda piantata nei pressi della tangenziale dai tempi del terremoto, all’irreprensibile Pippo sarebbero andate un paio di pirofile in ceramica grettata, un gatto certosino di 12 anni che risponde al nome di Zumba, 5 euro, un conto corrente vuoto e la tenda stessa.

L’ex segretario di Possibile, sulla cui figura Sorrentino ha in cantiere due film (Coso 1 e Coso 2), ha girato l’intero lascito al suo partito che, adesso, possiede in totale un paio di pirofile in ceramica grettata, un gatto certosino di 12 anni che da qualche giorno non risponde più ad alcun nome perché nel frattempo è diventato sordo, 4 euro e 50 centesimi (Civati si sarebbe concesso un caffè alla macchinetta), un conto corrente vuoto e due tende (la prima fu rubata a Bersani durante un campeggio).

I miseri possedimenti dell’anziana non aiuteranno certamente ciò che rimane della Sinistra italiana a risollevarsi dai tempi bui che percorre ma hanno avuto comunque il pregio di spostare i riflettori, anche se solo temporaneamente, su una delle figure più volatili di sempre, in questi anni di politica mirata alla conservazione della poltrona.

 

Andrea Bonechi

Fonte: Abruzzo, pensionata muore e lascia 5 euro a Pippo Civati sul magazine satirico Lercio.it

Cosa ne pensi?

Close
Vieni a pescare con noi
Segui il Boccalone su