Vandali EBREI imbrattano Cimitero Nazista SS – Murales sulle lapidi

Darmstadt, Germania – I residenti della tranquilla città si sono svegliati Lunedì scorso scoprendo che L’Heinrich Himmler Memorial Cemetery, l’ultima dimora di oltre 200 ufficiali delle SS naziste che hanno dato la vita per la Germania nella seconda guerra mondiale, era stato profanato durante la notte imbrattando le lapidi con dei murales filo-ebraici.

ebrei

“Questo è orribile, semplicemente orribile”, ha detto in lacrime la cittadina Grete Brautig, che ha trovato la lapide di suo nonno, l’ufficiale della Waffen-SS Oberlieutenant Otto Brautig, cancellata da una stella di David fatta con la vernice spray. “Perché qualcuno ha fatto questa terribile cosa a mio nonno, un uomo che ha amato e ha combattuto per il suo paese?”

Secondo la polizia di Darmstadt, ignoti vandali avrebbero agito tra l’una di notte e le 6 del mattino, deturpando e imbrattando le lapidi e tombe di decine di importanti e pluri-decorati uomini delle SS con graffiti filo-semita, tra cui stelle ebraiche e slogan come “Ebrei popolo eletto“, “Abbasso gli sporchi tedeschi“, “Gerusalemme Capitale del Mondo” etc.

“Dovete capire che la Stella di David è un simbolo incredibilmente doloroso per la mia gente”, ha detto l’ex membro della Gioventù Hitleriana Conrad Steuben, 67, il cui padre, l’SS-Unterscharführer Erich Steuben, fu sepolto con gli onori militari a Darmstadt nel 1945. “Rappresenta la distruzione del nostro popolo e di tutto ciò in cui credevamo. Vederlo scarabocchiato su quelle lapidi riapre molte ferite profonde in noi.

Questo tipo di crimine d’odio non deve essere tollerato“, ha detto il capo della polizia Klaus Meine. “Faremo tutto il possibile per trovare gli ebrei responsabili di questo.

Questo atto di vandalismo non è il primo incidente di filo-semita ebraico che si verifica a Darmstadt. Nel 1991, un gruppo di sionisti ha sfilato per le vie della città, sventolando bandiere israeliane e cantando in ebraico. L’allora giunta comunale presentò un esposto alla Procura del luogo per tentare di bloccare la marcia, ma i sionisti agirono comunque.

Tutta la Germania è solidale con la popolazione di Darmstadt. Sono giunte migliaia di lettere di conforto e molte donazioni che serviranno nel tentativo di ripristinare le lapidi, cancellando i deturpanti murales. Personaggi politici di spicco si sono immediatamente recati nella cittadina per offrire un supporto morale.

“Ancora una volta, i tedeschi sono diventati le vittime dell’odio, i pregiudizi e l’intolleranza”, ha detto l’ex presidente austriaco Kurt Waldheim in un discorso pronunciato nella piazza della città di Darmstadt. “Questo episodio serve a ricordare che dobbiamo rimanere vigili per preservare la memoria dei quattro milioni di tedeschi che sono morti durante la seconda guerra mondiale, in modo che tragedie simili possano essere evitate in futuro. Non deve accadare mai più.”

fonte: http://bit.ly/1wGiJBb

Fonte: Vandali EBREI imbrattano Cimitero Nazista SS – Murales sulle lapidi sul Corriere del Mattino