Professore GAY elimina il Crocifisso dalla sua Classe – La Chiesa è un INSULTO

“Questa mattina, appena entrato nell’aula in cui insegno, ho rimosso immediatamente il crocifisso. Ho deciso di farlo perchè da omosessuale non voglio più lavorare in un luogo in cui figura il simbolo della Chiesa Cattolica, un’istituzione che calpesta la mia dignità di gay continuamente.”

gaycross

Il Professor D. Z., insegnante presso un Liceo di Trieste ha deciso di disobbedire in modo “civile” e afferma che è pronto a pagare nel caso in cui ci dovessero essere dei provvedimenti nei suoi confronti, dichiarandosi fiero di aver fatto quel gesto.

“La Chiesa mi offende, mi discrimina, mi calpesta e opprime la mia dignità. Lo Stato per cui lavoro, d’altro canto non mi tutela in alcun modo dai continui attacchi che subisco come omosessuale, anzi va braccetto con coloro che ogni giorno mi insultano. Ho deciso di fare questo gesto dopo aver letto l’ennesima dichiarazione da un alto esponente della Chiesa, il Cardinale Camillo Ruini, che solo pochi giorni fa (in un’intervista nettamente omofobica per il Corriere della Sera) affermava che l’omosessualità non è conforme alla realtà dell’essere umano. Adesso basta, è ora di reagire.”

Solidale con il Professor, Flavio Romani, Presidente dell’Arcigay.

Nichole Vendolani – Corrispondente Diritti Civili  

Fonte: Professore GAY elimina il Crocifisso dalla sua Classe – La Chiesa è un INSULTO sul Corriere del Mattino