Milano shock – Extracomunitario violenta ragazza 18 enne in uno scantinato

Un uomo di nazionalità egiziana si 39 anni ha minacciato, picchiato, aggredito e infine violentato una giovane ragazza di appena 18 anni.

stupro

È accaduto in uno scantinato, precisamente un locale caldaie di un palazzo di via Bocconi all’incrocio con viale Bligny, uno stabile ormai trasformato dagli extracomunitari in un fortino della droga.

Mahmoud H. era già noto infatti alle forze dell’ordine per spaccio di sostanze stupefacenti.

La vittima, dopo la violenza subita ha avvertito telefonicamente un’amica ancora in preda allo shock. La sua amica ha quindi allertato le forze dell’ordine che hanno trovato l’aggressore a pochi metri dal luogo nel quale si era consumata la violenza, seduto tranquillamente su una panchina, dove è stato ritrovato dalle forze dell’ordine che l’hanno sottoposto ad arresto.

Dai fatti si evince che i due si erano conosciuti da pochi giorni e che la vittima è stata attirata nello scantinato con l’inganno.

Il personale medico della clinica Mangiagalli ha accertato lo stupro sulla giovane.

Marco Pappuddi -Capo Redattore

Fonte: Milano shock – Extracomunitario violenta ragazza 18 enne in uno scantinato sul Corriere del Mattino