I cellulari provocano il CANCRO – È Ufficiale

Uno studio condotto dall’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro di Lione (IARC) ha evidenziato le probabilità di ammalarsi di tumore al cervello o al sistema nervoso a causa dell’uso intensivo di cellulari smartphone, tablet, pc portatili, etc. 

mobilecancro

Il motivo? Un cellulare di ultima generazione possiede generalmente tre antenne interne: l’antenna per le chiamate, l’antenna wifi, l’antenna bluetooth.

Ognuna di queste antenne lavora in range di frequenze differenti e molto ampi. Ricevendo, ma soprattutto emettendo segnali, le antenne (perennemente attive se l’apparecchio è acceso ad esclusione della modalità aereo che le disattiva) generano dei campi elettromagnetici a radiofrequenza di ( provocati dalle radiazioni non ionizzanti emesse anche dai segnali radio-televisivi, dai radar e dai forni a microonde).

Lo studio ha quindi definito che i telefoni cellulari emettono campi elettromagnetici a radiofrequenza cancerogeni per gli esseri umani (gruppo 2B), in base a un aumentato rischio di sviluppare ad esempio un glioma, un tumore maligno del cervello.

la IARC quindi consiglia di “eliminare l’esposizione”, utilizzando auricolari per chiamare e scrivere sms” per evitare l’esposizione durante una telefonata.

I giovani sono i soggetti più a rischio, perché hanno tessuti cerebrali più sensibili di quelli degli adulti e che, a differenza di questi ultimi hanno davanti ancora un’intera vita di esposizione.

Sara Costimaci 

Fonte: I cellulari provocano il CANCRO – È Ufficiale sul Corriere del Mattino