Il dolore e la disinformazione.

Il dolore e la disinformazione.

CONDIVIDO – Perdonatemi se ogni tanto utilizzo il termine “condivido” per esprimere il mio pensiero su diversi argomenti.
Dopo 10 anni di presenza su Facebook a combattere bufale e disinformazione in genere, ci si rende conto di quanto si possa risultare insignificanti nel momento in cui si trovano messaggi che recitano: “I Vaccini sono l’unica causa del disturbo autistico di mio figlio!”
Sintomatico di quella che è la diffusione capillare della disinformazione. Quella disinformazione IGNORANTE che genera ignoranza. Comprendo il dolore di questi genitori, la loro sofferenza e quella dei loro figlio costretti in una condizione drammaticamente debilitante. Ma, per quanto possa essere insostenibile questa sofferenza, non esiste nessuna giustificazione che permetta a chiunque di diffondere messaggi assolutamente falsi e pericolosamente allarmistici , al punto da creare una condizione “anti sociale” che porta a mettere in pericolo la salute e la vita di TUTTI.
Anche se rimango insignificante in questa lotta alla disinformazione, continuo, e continuerò, nella speranza che TUTTI possano , quanto prima, comprendere la verità, e parlo di verità scientifica, quella verità inconfutabile dettata da anni e secoli di studio. Quella verità che non è in grado di nuocere a nessuno, per quanto si possa vivere nel dolore.
E in merito al dolore, rinnovo l’invito a FERMARE e contrastare la diffusione dei messaggi che lo “propagandano” quale mezzo di disinformazione. Mascherare le bufale con il dolore è la prima manifestazione di inciviltà che va FERMATA.
Grazie comunque a tutti\e quelli che ci seguono e si soffermano a leggere queste mie parole. Sandro, fondatore a admin di BeD.

 

L’articolo Il dolore e la disinformazione. proviene da Bufale e Dintorni.

Fonte: Il dolore e la disinformazione. sul sito antibufala Bufale e Dintorni

Cosa ne pensi?

Close
Vieni a pescare con noi
Segui il Boccalone su