APPELLO – No alle pseudoscienze: salviamo la GAM di Torino #‎VacciniAmoLaCultura‬

Abbiamo appreso che il 29 maggio, a Torino, un gruppo di antivaccinisti terrà un seminario a pagamento. Non ci sarebbe nulla di così strano, tenuto conto della febbrile attività che coinvolge questi gruppi su tutto il territorio nazionale, se non fosse che questa volta il seminario sarà ospitato dalla GAM, la Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino.

Locandina del seminario a pagamento
Locandina del seminario a pagamento

Si tratta di una vera e propria istituzione nel settore dell’arte moderna, una realtà autorevole presso la quale si tengono ogni anno moltissimi eventi, alcuni dei quali legati a doppio filo alla ricerca, come l’evento tenutosi nel 2014 dal titolo “Merito loro: le persone che fanno… Telethon“, in cui sono stati illustrati alcuni risultati conseguiti dalla fondazione Telethon.

Ci stupisce e ci allarma, quindi, scoprire che proprio nei locali della GAM avrà luogo un seminario dal titolo “Salute, case farmaceutiche e vaccini“. Tra i relatori dell’evento troviamo alcuni esponenti del mondo del cospirazionismo, come Marcello Pamio ed Enrica Perucchietti, sostenitori di metodi pseudo-scientifici come Giuseppe Di Bella, ma soprattutto è presente Dario Miedico, di COMILVA, convinto sostenitore della teoria, del tutto infondata, che correla i vaccini all’autismo.

Lanciamo quindi il seguente appello alla GAM affinché agisca con coscienza e responsabilità, al fine di impedire che tale evento possa fregiarsi del nome di una istituzione così importante e autorevole.

Il nostro scopo è agire da vaccino sulle istituzioni che vantano una rispettabilità e un’autorevolezza giustamente guadagnate, #VacciniAmoLaCultura, immunizziamo la parte sana del Paese da queste realtà virulente e oggettivamente pericolose.

Debunking.it – Bufale e Dintorni chiede a chiunque abbia a cuore la salute della popolazione, soprattutto di quella parte più debole e a rischio, di inoltrare il testo che segue (o scrivere un vostro testo riportando il link a questo articolo) all’indirizzo di posta elettronica della GAM: [email protected]

Spett.le GAM,

apprendiamo in data odierna di una iniziativa che avrà luogo, il 29 maggio del corrente anno, presso la vostra sede.

Si tratta di un seminario dal tema “SALUTE, CAUSE FARMACEUTICHE E VACCINI” promosso da alcuni personaggi dell’attivismo “antivaccinista”.

Questo fenomeno, cresciuto molto con l’avvento dei social network, sta destando estrema preoccupazione nell’ambiente medico sanitario.

Già da ora abbiamo notizie di minori che contraggono forme violente di malattie infettive facilmente evitabili con una corretta profilassi vaccinale.

Molti esponenti del mondo medico e scientifico si impegnano ogni giorno per demistificare la grande quantità di dati fuorvianti, che circolano in enorme quantità principalmente sui social network (quando non addirittura su alcuni mezzi di informazione poco avvezzi alla verifica dei fatti).

Ne è un esempio il grande rilievo che ha ottenuto la notizia della sentenza del tribunale di Rimini, che avrebbe accertato la correlazione tra il vaccino MPR e l’insorgenza dell’autismo. Questa notizia ha totalizzato diverse decine di migliaia di “condivisioni”, ma quando la sentenza in oggetto è stata ribaltata al grado successivo, grazie a perizie accurate ed eseguite con metodo scientifico, non vi è stata la stessa compartecipazione, a dimostrazione che questo argomento alimenta un sistema di paure del tutto emotive, che purtroppo spinge sempre più genitori ad astenersi dal vaccinare i minori, le vere vittime di questo delirio collettivo.

Sulla questione della correlazione tra vaccini ed autismo si è espressa anche l’Associazione Nazionale Genitori Di Soggetti Autistici, ANGSA, che ha più volte ribadito come non vi siano evidenze di tale causalità e di come questa pura invenzione sia addirittura offensiva nei confronti di chi deve affrontare questo dramma.

Apprendere che una istituzione autorevole, come quella della GAM, abbia acconsentito ad associare il proprio prestigioso nome, concedendo in suo la propria infrastruttura a questi individui ci lascia sbalorditi e ci preoccupa molto.

Per dipanare ogni dubbio su chi andrete ad ospitare riteniamo sia il caso di illustrare le attività del comitato organizzatore dell’evento.

 

 

Marcello Pamio:

È  un personaggio noto per il suo impegno nel divulgare teorie pseudoscientifiche, prive di qualsiasi fondamento, nel campo della nutrizione e della salute. È notoriamente schierato contro la fantomatica “teoria del gender” ed è uno dei sostenitori della teoria secondo la quale l’omosessualità può essere l’anticamera della pedofilia, come potrete riscontrare in questo articolo preso dal sito che gestisce (tutti i link sono anonimizzati perché riteniamo di non voler contribuire a fornirgli guadagni attraverso i nostri accessi):

http://anonymouse.org/cgi-bin/anon-www.cgi/http://www.disinformazione.it/Gender_non_esiste.htm

l’articolo sopra riportato contiene una lunga serie di dati interpretati senza alcuna autorevolezza al fine di giungere a conclusioni che potrebbero essere tranquillamente bollate come omofobe. Per maggiore documentazione alleghiamo altri articoli sul “gender” che chiariscono la posizione di questo individuo su una questione delicata che coinvolge una durissima lotta sui pari diritti per tutti:

http://anonymouse.org/cgi-bin/anon-www.cgi/http://www.disinformazione.it/mr_milker.htm

http://anonymouse.org/cgi-bin/anon-www.cgi/http://www.disinformazione.it/gender.htm

http://anonymouse.org/cgi-bin/anon-www.cgi/http://www.disinformazione.it/family_day.htm

Marcello Pamio è un noto antivaccinista, fortemente impegnato nel mistificare evidenze scientifiche, ormai confermate da letteralmente migliaia di studi sulla non correlazione tra vaccini e autismo.

Attivo militante contro la Telethon, fondazione che ad oggi ha contribuito attivamente a salvare vite, soprattutto di bambini, contribuendo alla ricerca sulle malattie rare.

Sostenitore di affermazioni, smentite innumerevoli volte dalla scienza ufficiale, sulla pericolosità della chemioterapia, che salva ogni anni migliaia di vittime (l’Italia è ai primi posti al mondo per efficacia nella lotta contro le neoplasie).

Sostenitore di numerose pratiche pseudoscientifiche e spesso dannose quali:

Il metodo Gerson

La nuova medicina germanica

Pratiche esoteriche a scopo “medico”

L’argento colloidale

È un negazionista della correlazione tra virus dell’HIV e AIDS (movimento di pensiero che ogni anno produce vittime, tra individui che non accettando le cure vanno incontro ad un drammatico aggravamento della malattia e l’altissimo rischio di contagio di persone ignare a causa dell’incuranza nell’adottare le dovute precauzioni) http://anonymouse.org/cgi-bin/anon-www.cgi/http://www.disinformazione.it/aids-hiv.htm

Viene spesso presentato con le seguenti credenziali: Naturologo. Insegna Nutrizione Superiore in alcune scuole di naturopatia. Autore di alcuni libri su salute e benessere.”

 

Giuseppe Di Bella:

Figlio del noto fisiologo al centro dell’attenzione delle cronache, promuove a tutt’oggi il cosiddetto Metodo Di Bella come cura per il cancro.

Di Luigi Di Bella (MDB) sono note le sue comparsate a convegni di medicina alternativa, (alcuni di questi organizzati da società ufologiche, qui le evidenze: http://goo.gl/a1JG5Q), dove non disdegna di comparire al fianco di personaggi che propongono cure alternative, spesso in conflitto di termini tra loro, come Tullio Simoncini, ex medico radiato dall’albo e con diverse condanne penali e civili, compreso l’omicidio colposo e la truffa.

Il MDB, che tanto scalpore ha sollevato negli anni ’90, si è dimostrato inefficace e pericoloso per i pazienti affetti da neoplasie.

Alleghiamo un nutrito dossier a firma di Salvo Di Grazia e un approfondimento su uno degli ingredienti dell’MDB, la somatostatina, rivelatasi addirittura nociva nell’uso “terapeutico” anti tumorale.

Dossier Di Bella: http://goo.gl/HbstXk

Somatostatina: https://goo.gl/d84Gy3

 

Giorgio Gustavo Rosso:

Cospirazionista attivo nella denuncia del mito delle scie chimiche.

Editore giornalista presso Macro Edizioni, casa editrice che pubblica numerosi testi pseudoscientifici.

 

Dario Miedico:

Epidemiologo del comitato COMILVA

In una sua lettera aperta tratta il caso di una famiglia alla quale il tribunale di Rimini assegna un risarcimento per danni causati da vaccino, sentenza poi ribaltata in cassazione. Tra le fonti autorevoli cita l’articolo di Wakefield (da lui citato come Wackenfield), articolo che ha fatto da base ideologica mistificato volontariamente dal suo autore, già smontato da numerose ricerche e che fruttò a Wakefield la radiazione dall’albo dei medici.

 

Enrica Perucchietti:

Nota sostenitrice di teorie cospirazioniste fantasiose quali:

l’impianto del microchip sottocutaneo

l’esistenza dell’NWO, New World Order, ordine tecnologico/esoterico il cui scopo è soggiogare la popolazione mondiale attraverso tecniche di controllo mentale.

La messinscena, ad opera dei servizi segreti, delle stragi nella redazione di Charlie Hebdo, chiamata nel gergo comune cospirazionista “false flag” (questo discorso si estende ai maggiori fatti di sangue che balzano agli onori della cronaca e che sono di grande rilevanza).

Scrittrice di libri contenenti tesi di pura fantasia su complotti mondiali orditi per decimare la popolazione globale.

Nel video allegato di seguito la Perucchietti presenzia ad una intervista condotta da Salvo Mandarà, noto personaggio che incoraggia l’evasione fiscale e con Rosario Marciano, un individuo che ha, al momento, nove procedimenti penali per diffamazione, uno di questi nei confronti della nota giornalista della Stampa Silvia Bencivelli. Personaggi ben oltre l’ambiguità, che propagano bufale e fanno vero e proprio terrorismo sociale sfruttando la credulità popolare e con i quali la Perucchietti sembra trovarsi perfettamente a proprio agio.

Video intervista di Salvo Mandarà a Elisa Perucchietti: https://goo.gl/XCJ1ku

Sarà sufficiente cercare il suo nome su YouTube per ascoltare molte delle sue dichiarazioni prive di fondamento e sulle quali ha costruito una professione.

___

 

Rivolgiamo quindi un appello alla direzione della GAM affinché ritiri la propria disponibilità ad ospitare, o anche solo ad associare il proprio prestigioso nome a quello di una compagnia di individui che diffondono allarmismo pubblico, privo di fondamento, in merito alla copertura vaccinale, il cui sensibile calo sta mettendo a rischio le fasce più deboli e quindi indifese della popolazione, come bambini, immunodepressi e anziani.

Confidiamo che tale appello, sottoscritto dalle maggiori realtà collegate al pensiero scientifico e razionale e supportato da fatti incontrovertibili, sia raccolto con la massima solerzia e che tale evento venga cancellato dal calendario della Galleria di Arte Moderna della citta di Torino.

Alleghiamo alcuni articoli che permetteranno di approfondire il fenomeno dell’antivaccinismo:

Il parere dell’Istituto Superiore di Sanità: http://goo.gl/ID44Ti

Una analisi sul funzionamento dei vaccini e su come è nata la leggenda della loro pericolosità: http://goo.gl/gwPw7r

Articolo de Le Scienze, principale rivista di divulgazione scientifica italiana: http://goo.gl/E8jl6X

Fonte: APPELLO – No alle pseudoscienze: salviamo la GAM di Torino #‎VacciniAmoLaCultura‬ su Bufale e Dintorni