Addio Finkbrau, al Lidl arriva Argus della stessa Birra Castello: non fate confusione

L’eccezionale marketing Lidl ha scatenato la Rete grazie ad un suo video, tanto che anche Vice ne ha parlato in un articolo dal titolo “Addio Finkbrau, non eri una semplice birra” il 20 maggio 2016:

Finkbräu, la birra usata come metro di paragone per decine di altre birre scrause. Una birra il cui grafico ha impiegato non più di 15 minuti per il logo composto da uno scudo su cui ci sono le iniziali “FB”. Con un sapore maltoso ma non troppo, che dopo qualche secondo lascia in bocca un misto di ferro, alluminio e stagno che violenta le papille gustative come il sangue che rimane in bocca quando ti lecchi una ferita. Quella birra stava per andarsene, rimpiazzata da un’altra, un’anonima “Argus”.

Stamane, sabato 21 maggio 2016, Marco ci scrive il seguente post in pagina:

So che non è una bufala, spam ecc… ma io qua vedo mezzo web disperato per la perdita della finkbrau. Leggendo su internet ho trovato questo articolo. Sembra che la “ignorante” finkbrau, birra con costi bassissimi e di pessima qualità, venga prodotta a San Giorgio di Nogaro (Udine), ovvero lo stesso stabilimento dove viene prodotta la best brau “concorrente” dell’eurospin… eeee ok… ma anche la birra pedavena! Io farei anche un po’ di chiarezza riguardo ciò che viene riportato in etichetta di solito.

Nel post Marco segnala l’articolo del sito Ioleggoletichetta.it, del mio amico Raffaele Brogna, dal titolo “Lo sapevate che Pedavena e Birra Castello producono per Coop Esselunga Lidl?” e pubblicato nel lontano 3 agosto 2012:

State acquistando una birra Coop? E’ molto probabile che stiate acquistando un’ottima birra italiana prodotta a San Giorgio di Nogaro – Udine, state comprando all’Eurospin una birra marchiata Best Brau? Leggete lo stabilimento di produzione troverete prodotto a San Giorgio di Nogaro – Udine, lo stesso troverà scritto il consumatore che acquisterà una birra alla Lidl marchiata FinkBrau, lo stesso avviene per le birre marchiate Alpen o Jedler. Tutte hanno in comune una lunga tradizione di produzione e sapore italiano. Tutte riconducono ad uno stesso produttore che da anni valorizza il territorio di San Giorgio di Nogaro – Udine. Si tratta delle birrerie Pedavena oggi di proprietà di Birra Castello. Cosa che non è sfuggita a molti consumatori attenti che hanno notato in alcune birre sapori simili ma anche tappi simili. Si proprio tappi.

[…]

Dietro a molti marchi e tipologie di birre diverse c’è infatti la stessa azienda Pedavena-Birra Castello. Si scopre così che anche dietro alle birre più economiche della Coop o Lidl (prezzo intorno ai 0,50 €) c’è la qualità di un birrificio italiano che ha fatto la storia. Fondata dai fratelli Luigi, Sante e Giovanni Luciani, originari di Canale d’Agordo (Belluno).

[…]

Il 30 settembre del 2005 la sirena della Birreria di Pedavena, che per più di un secolo aveva scandito il tempo del suo paese, suonò per l’ultima volta, ad un’ora insolita: le quattro del pomeriggio. La Fabbrica di Birra di Pedavena, fondata nel 1897 dai fratelli Luciani, chiudeva i battenti. Ma l’11 gennaio del 2006, dopo diverse difficoltà, intensi incontri al Ministero, mobilitazioni da parte di lavoratori e della comunità, arriva la notizia tanto attesa: Heineken Italia aveva venduto la Fabbrica di Birra di Pedavena alla Birra Castello di San Giorgio di Nogaro (Udine), che è subentrata alla multinazionale olandese nell’aprile del 2006.

E ora buona lettura delle etichette, e buona birra, in questo caso si può dire tutta italiana.

 

Come diceva Marco, non si tratta affatto di una bufala. Secondo l’articolo del 2012 del sito Ioleggoletichetta.it un utente era arrivato alla conclusione per via del tappo usato nelle bottiglie delle birre in questione, ma come ben insegna Raffaele bisogna leggere sempre l’etichetta per scoprirne la produzione e non solo: a questo punto c’è bisogno di una doverosa precisazione.

Certamente queste birre sono prodotte dalla stessa Birra Castello, ma ognuna di esse ha caratteristiche differenti, con valori nutrizionali diversi (come ad esempio i classici valori energetici, i carboidrati e i grassi contenuti) e diverse gradazioni alcoliche. Fate quindi maggiore attenzione all’etichetta, ma soprattutto non pensate che tutte queste birre siano uguali solo perché prodotte dalla stessa società.

Fonte: Addio Finkbrau, al Lidl arriva Argus della stessa Birra Castello: non fate confusione su Bufale e Dintorni

Esche: finkbrau, argus birra wikipedia, birra Alpen wiki, finkbrau wiki

Cosa ne pensi?

Close
Vieni a pescare con noi
Segui il Boccalone su